Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Serata speciale in omaggio a Pier Paolo Pasolini con la conferenza/concerto del M°Alessandro Zuppardo, la proiezione-dibattito del film documentario "Nel Paese di temporali e primule" alla presenza del regista Andrea D'Ambrosio

Data:

02/04/2022


Serata speciale in omaggio a Pier Paolo Pasolini con la conferenza/concerto del M°Alessandro Zuppardo, la proiezione-dibattito  del film documentario

La serata speciale dedicata a Pier Paolo Pasolini, in occasione del centenario della nascita (1922-2022) e nell'ambito del Festival "Cinémas d'Europe sans frontières" si articolerà attorno a due momenti-clou : 

- La conferenza/concerto del Maestro Alessandro Zuppardo, pianista e direttore del Coro dell'Opera National du Rhin intitolata  "La musica nel cinema di Pasolini"

- La proiezione del film documentario "Nel paese di temporali e primule. Pier Paolo Pasolini e la sua terra" di Andrea D'Ambrosio (2021, 51', vostf) alla presenza del regista, già autore di documentari come "Biutiful Cauntri" vincitore di numerosi premi e del film "Due euro l’ora". 

Scopri l'intervista ad Andrea D'Ambrosio - in italiano 

Il film è un viaggio nel Friuli di Pasolini. Nella sua memoria e nella sua formazione. Un mosaico di testimonianze degli allievi e di chi lo ha conosciuto e amato. Per capire davvero l’opera di Pasolini bisogna partire dall' inizio. Dai luoghi dell'infanzia e dell'adolescenza del poeta. Casarsa, Versuta, il Friuli. Questo film è un viaggio nella civiltà rurale e contadina che ha formato lo scrittore. Un collage di interviste ad allievi e amici di quell' importante periodo storico. Nico Naldini racconta la vicinanza e le avventure con il cugino nelle campagne friulane. Giuseppe Zigaina la formazione pittorica del poeta. Ovidio Colussi narra di come e perché nacque l'Academiuta de lenga friulana. Don Dante Spagnol racconta Pasolini come insegnante. Poi Guglielmo Susanna, Maria Querin, gli allievi della scuola di Valvasone, l’avvocato Brusin. Fino a Ernesta Bazzana che lo accolse durante i bombardamenti nella sua casa di Versuta, e alle testimonianze di Don Redento Bello e Federico Tacoli che raccontano della morte del fratello Guido a Porzus. Racconti di testimoni quasi tutti scomparsi che rendono il film un documento prezioso.

Farà seguito alla proiezione, un dibattito animato da Giovanni Grussu, direttore dell'Istituto di Cultura e Faruk Gunaltay, direttore dell'Odyssée.

Tariffa ridotta per gli abbonati Istituto

Maggiori informazioni : www.cinemaodyssee.com

 

 

 

Informazioni

Data: Sab 2 Apr 2022

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : Cinema Odyssée/IIC Strasburgo

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Cinéma Odyssée, 3 rue des Francs-Bourgeois

Testata:

EVENTI SPECIALI - CINEMA - CELEBRAZIONI

1073