Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Mostra "Rimani mi dicesti ed io restai" dell'artista Agnese PURGATORIO

Data:

17/10/2014


Mostra

A cura di Martina Corgnati. Nell'ambito del Progetto "CONFINI, linguaggi, spazi, cose, persone"

In occasione del Semestre Italiano della Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea

In occasione del semestre italiano di presidenza europea, il Ministero degli Esteri e gli Istituti Italiani di Cultura di Colonia, Strasburgo, Tirana e Zagabria  presentano il progetto espositivo di arte contemporanea CONFINI, linguaggi, spazi, cose, persone, ideato e curato da Martina Corgnati. Gli artisti coinvolti, che esporranno a rotazione nei quattro Istituti, sono: Maria Cristina Carlini, Agostino Ferrari, Agnese Purgatorio e Donatella Spaziani. All’interno di questo importante programma artistico e culturale si colloca la personale, di taglio antologico, di Agnese Purgatorio: Rimani mi dicesti e io restai. Da anni l’artista lavora sul tema dell’esule e della clandestinità, confrontandosi sistematicamente con l'idea, reale e metaforica, della frontiera come solco tracciato dalla storia nel corpo vivo della geografia. Pertanto la sua opera si configura come una riflessione necessaria all’interno di un progetto espositivo che desidera indagare una tematica complessa quale è quella del confine. In mostra sono presenti un’installazione sonora, due video-installazioni, e14 opere che rientrano in tre diverse serie realizzate dall’artista nel periodo compreso fra il 2007 e oggi: Fronte dell’Est (2007/2014), da cui sono stati selezionati otto lavori, quattro da Perhaps you can write to me (2010/2014), due invece da Dalla Clandestinità (2014). Agnese Purgatorio, nata a Bari nel 1964, vive tra Belgrado e Beirut. Ha frequentato la Scuola Libera del Nudo, i corsi di incisione e di fotografia al Museo Lasar Segall e del SESC Fábrica da Pompeia di São Paulo. Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere e il master in Arte-Terapia, si dedica alla ricerca artistica e alla sperimentazione attraverso video-installazioni, performance e fotografia. Alcune delle sue video-performance sono realizzate in collaborazione con le detenute della sezione femminile del carcere di Bari. Nel 2005 è tra i finalisti del Premio Milano e Torino Incontrano l’arte, nel 2003 del 43° Premio Suzzara e nel 1998 del Premio internazionale Romeo Martinez a San Marino; nel 1994 ha vinto il Panorama Europeen Kodak alle Rencontres Internationales d’Arles. Orari della mostra : dal lunedi al giovedi ore 10-12.30 ; venerdi 10-14.00 Ingresso libero - Informazioni/Prenotazioni : resa.iicstrasburgo@esteri.it - Prenotazione per gruppi obbligatoria. Inaugurazione : giovedi 16 ottobre 2014 - ore 18.30 alla presenza dell'artista (su invito)

Informazioni

Data: Da Ven 17 Ott 2014 a Lun 10 Nov 2014


459